Blog

Sistemi di stampa: la scelta tra tecnologia laser e quella a getto d’inchiostro

Le stampanti laser e quelle a getto d’inchiostro coesistono da tempo sul mercato e fino ad oggi hanno occupato fasce complementari di mercato.

Tradizionalmente i sistemi a tecnologia a getto d’inchiostro sono stati (fino ad oggi) dei sistemi adatti a piccole tirature di stampa quali quelle che si realizzano a casa o nei piccoli uffici.
Questo perché questi sistemi, con la loro testa di stampa mobile che scorreva avanti e indietro sul foglio, erano molto lenti e decisamente più costosi dei sistemi laser. Intendiamoci, il maggior costo di stampa non era dovuto al costo di acquisto del sistema – che in alcuni casi era quasi regalato – bensì ai costi elevati di gestione dovuti ai costi elevati delle cartucce d’inchiostro.

La combinazione tra la lentezza di stampa e un basso costo di acquisto del sistema li rendeva quindi adatti per chi doveva fare poche stampe all’anno con qualche beneficio dall’uso del colore e non aveva particolari esigenze di riprodurre copie multiple dello stesso documento, magari anche fascicolate, piegate e pinzate.
Parallelamente i sistemi di stampa laser, una tecnologia inventata da Xerox e poi copiata dai giapponesi al termine della tutela garantita dal brevetto, si posizionavano adeguatamente come sistemi di stampa professionale avendo un costo di acquisto dell’HW decisamente più elevato ma costi di gestione più bassi e sistemi di finitura che li rendeva adatti come sistemi di stampa per l’ufficio.

L’evoluzione nel tempo dei sistemi laser ha reso disponibile la stampa a colori ed integrato software che permettono di autenticare chi accede al sistema (rendendoli conformi al GDPR con questa ed altre funzionalità sulla sicurezza) e di autorizzare e contabilizzare l’utilizzo dei sistemi consentendo maggiori risparmi nell’ambiente di lavoro.
Negli anni passati i sistemi laser si sono notevolmente evoluti e oggi potremmo dire che la tecnologia è matura e non subirà grandi cambiamenti in futuro.
Viceversa i sistemi a getto d’inchiostro stanno imboccando una fase di forte evoluzione sia nella parte hardware sia nella parte inchiostri.

  • Nell’hardware si sta diffondendo una tecnologia a testa fissa, grande quanto il foglio da stampare, che sta sostituendo le teste mobili di un tempo, aumentando notevolmente la velocità di stampa equiparandola (e in alcuni casi superando) quella dei sistemi laser.
  • Una nuova formulazione chimica degli inchiostri consente oggi di stampare più facilmente su carta comune da ufficio – evitando quindi la carta pretrattata decisamente più costosa, e di asciugarsi più rapidamente senza macchiare i fogli stampati.

Il vantaggio dei sistemi a getto d’inchiostro rispetto ai sistemi laser è che sono sistemi più ecologici con un minor impatto ambientale, in relazione ai residui esausti di stampa ed al consumo di energia elettrica.

A parità di capacità produttiva, (aspetto che varia notevolmente nei sistemi a getto d’inchiostro in base alle qualità di stampa prescelta – in bozza, normale o on alta qualità – e in base anche alla quantità di immagini presenti sul foglio stampato) i costi di acquisto e di gestione dei sistemi a getto d’inchiostro sono leggermente inferiori ai costi dei sistemi laser.

Tuttavia è ancora presto per dire che i sistemi a getto d’inchiostro sono pronti per sostituire tutti i sistemi laser nella stampa professionale in ufficio.

Se si prende come punto di riferimento la stampa di documenti per l’ufficio è vero che la tecnologia base è pronta ma è anche vero che i sistemi a getto d’inchiostro devono ancora completare la gamma con sistemi di diversa velocità e integrare adeguatamente gli accessori di finitura.

Deve evolversi inoltre anche l’interfaccia utente che sui sistemi laser è completamente personalizzabile in base a chi accede.

Un gap ancora più importante da colmare è lo sviluppo software in grado di consentire lo sviluppo di App ad hoc per una integrazione del sistema di stampa con i processi di produzione documentale in azienda. Questi software costituiscono ormai la vera base di evoluzione su alcuni sistemi laser con notevoli risparmi per le aziende che capiscono quanto sia importante investire nell’ottimizzazione dei lor processi.

Per maggiori informazioni contatta Gruppo DR alla mail marketing@gruppodr.it

Dopo aver lavorato in aziende del calibro di 3M e Pramerica decide, nel 1995, di mettersi in proprio come concessionario Xerox aprendo Informatica D&P. Successivamente entreranno a far parte del Gruppo Dr, sotto la sua guida, prima DR e poi Dr-x. Sposato, ha due figli, è amante degli scacchi, dei libri di fantascienza e dei viaggi soprattutto se a contatto con la natura.